L'icariina, un glicoside flavonolico prenilato, è stato estratto da diverse specie di piante Epimedium (erbaccia di capra cornea, Yin Yang Huo). L'Epimedium è una delle erbe più rappresentative della medicina cinese, menzionata per la prima volta nei Classici delle Erbe di Shennong (200-300 d.C.). È stato utilizzato nella medicina tradizionale cinese per secoli per trattare una varietà di condizioni, tra cui la disfunzione erettile, l’affaticamento e i problemi renali.

I componenti chimici di Epimedium includono flavonoidi, lignani, glicosidi fenolici, alcaloidi, polisaccaridi, oli volatili, oligoelementi, prochetoni cromatici, fenantrene, antrachinone, tannino, sesquiterpene, steroli, ecc. Tra questi, flavonoidi come Icariina, Epimedin A, Epimedin B, Epimedina C e così via. L'icariina è uno dei principi attivi importanti nei flavonoidi totali dell'icariina (mostrato di seguito). Studi metabolici e farmacocinetici hanno dimostrato che l’icariina viene convertita in icariina, icariina I, icariina II e demetilicariina.

Negli ultimi anni, icarina epimedia è stato studiato anche per i suoi potenziali benefici in altri ambiti, come il miglioramento delle prestazioni atletiche, il rafforzamento del sistema immunitario e la protezione contro il cancro. Sebbene numerosi studi precedenti abbiano dimostrato la sicurezza del terreno erbaceo, la complessa reazione tra i componenti del terreno erbaceo rende la tossicità della dose ancora poco chiara. È stata segnalata epatotossicità di icariina I e icariina A, i componenti principali di Epimedium. Pertanto, è necessario esplorare i componenti chimici dell'epimedium e le loro attività farmacologiche.

Epimedium icariin per il sistema riproduttivo

L'icariina, uno dei componenti attivi dell'icariina, un'erba della medicina tradizionale cinese per rinvigorire i reni e rafforzare lo Yang, può promuovere la funzione del sistema riproduttivo. I risultati hanno mostrato che l'icariina potrebbe inibire il danno da stress ossidativo degli spermatozoi indotto dal solfato ferroso/perossido di idrogeno, promuovere la proliferazione delle cellule vegetative dei testicoli di Sertoli e migliorare la funzione riproduttiva maschile. Può anche regolare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi, aumentare l'espressione di dopamina e 5-idrossitriptamina nell'ipotalamo, attivare la via di segnalazione PI3K/AKT/eNOS/NO, aumentare la concentrazione di NO e testosterone sierico e migliorare la sessualità. funzione dei topi maschi. Può anche attivare la via di segnalazione no-ciclica della guanosina fosfato, inibire l’espressione della fosfodiesterasi di tipo 5 e migliorare la disfunzione erettile.

L'epimedium icariin può anche aumentare i livelli del citocromo P450 17 e 19, promuovere l'espressione dell'aromatasi e aumentare la produzione di estrogeni e progesterone. Promuovere lo sviluppo puberale dei ratti femmine e prolungare la durata dell'estro nei ratti puberali. Inoltre, l’icariina può ridurre i livelli di FSH e dell’ormone luteinizzante, migliorare lo sviluppo del follicolo ovarico, inibire l’atresia follicolare e aumentare la fertilità nei topi anziani.

L’Icariina ha eccellenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, è un popolare rimedio naturale per la disfunzione erettile. Può essere assunto come integratore o applicato direttamente sul pene. L'icariina è un potente inibitore della PDE5, il che significa che può aiutare a rilassare la muscolatura liscia del pene e migliorare il flusso sanguigno. Questo può essere utile per gli uomini con disfunzione erettile. È stato anche dimostrato che protegge i reni dai danni e migliora la funzionalità renale.

Epimedium icariin per il sistema antinervoso

L'epimedium icariin ha un buon effetto su una varietà di malattie neurologiche come l'ischemia cerebrale, il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla e la depressione. L'icariina può aumentare il livello di superossido dismutasi (SOD), ridurre l'espressione della proteina precursore dell'amiloide e della β-secretasi, ridurre la produzione e l'accumulo di Aβ, indebolire l'atrofia assonale e dendritica mediata da Aβ e migliorare l'apprendimento spaziale e la capacità di memoria di ratti modello di malattia di Alzheimer. L'icariina può anche inibire l'iperfosforilazione della proteina tau serina 396, 404 e treonina 205 indotta da Aβ, che si ritiene abbia un effetto protettivo sulle cellule nervose.

Epimedium icariin per il sistema antischeletrico

L'epimedium icariin può promuovere la formazione e l'attivazione degli osteoblasti e inibire la formazione e la funzione degli osteoclasti per alleviare l'osteoporosi. Si è scoperto che può attivare le vie di segnalazione ERα-Wnt /β-catenina e Notch, aumentare l'espressione del fattore di trascrizione 2 correlato a RUNt, un gene chiave degli osteoblasti, e svolgere un ruolo osteogenico. Può attivare la via di segnalazione della proteina chinasi attivata dal mitogeno (MAPK) e aumentare l'espressione genica del collagene di tipo I, dell'osteocalcina e dell'ostein. La capacità di autorinnovamento delle cellule staminali mesenchimali ossee (BMSC) è stata migliorata in vivo e in vitro e le BMSC sono state indotte a differenziarsi in osteoblasti, migliorando così la differenziazione osteogenica. Inoltre, l’icariina ha effetti simili agli estrogeni, promuovendo la proliferazione degli osteoblasti e aumentando la vitalità degli osteoblasti.

Epimedium icariin per il sistema immunitario

L'icariina può migliorare la condizione dell'artrite reumatoide, dell'asma bronchiale, della sclerosi multipla, del lupus eritematoso sistemico e di altre malattie autoimmuni, ed è correlata alla sua regolazione della funzione dei linfociti. È stato dimostrato che l'icariina rafforza il sistema immunitario aumentando la produzione di globuli bianchi. I globuli bianchi sono essenziali per combattere le infezioni.

L'icariina può inibire la differenziazione delle cellule T helper 1 e 17 e migliorare l'encefalomielite autoimmune nei topi. L'icariina può anche inibire l'attivazione di STAT3 nelle cellule T, sottoregolare la proporzione delle cellule Th17, inibire la produzione di interleuchina-17 e migliorare i sintomi dell'artrite reumatoide. Migliora le cellule killer attivate dalle linfochine e l'attività delle cellule killer naturali, migliorando l'immunità del corpo.

La polvere di estratto di icariina epimedium è un composto naturale con una serie di potenziali benefici per il corpo. È più comunemente usato per trattare la disfunzione erettile, ma può anche essere utile per migliorare le prestazioni atletiche, ridurre l'affaticamento, proteggere i reni e rafforzare il sistema immunitario. È stato dimostrato che ha proprietà antitumorali. Se stai pensando di assumere l'estratto in polvere di icariina, parla prima con il tuo medico per assicurarti che sia giusto per te.

Fonte: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32089233/