Le piastrine sono cellule che circolano nel sangue e si legano insieme quando si verifica un danno ai vasi sanguigni. Ad esempio, quando ci si taglia, le piastrine si aggregano per formare un coagulo di sangue, impedendo alla ferita di sanguinare ulteriormente. Le piastrine aiutano anche a reclutare altri fattori di coagulazione nell’area. Tuttavia, alcune persone hanno una conta piastrinica inferiore al normale, che si chiama trombocitopenia e può essere dovuta a una varietà di condizioni e fattori legati allo stile di vita. Potrebbero essere necessari alcuni farmaci per aumentare i livelli di piastrine e puoi anche assumere alcuni alimenti e integratori per supportare la produzione di piastrine e aumentare il numero delle piastrine. Sebbene sia importante collaborare con il tuo medico per ottenere una diagnosi accurata, ci sono modi in cui puoi aumentare da solo il numero delle piastrine. Ad esempio, si ritiene che l'assunzione di integratori contenenti foglie di papaya sia benefica e sai come funzionano?

Foglie di papaia

Estratto di foglie di papaia e piastrine

La pianta della papaia (Carica papaya) è un albero originario delle regioni tropicali delle Americhe. Le sue foglie sono state utilizzate tradizionalmente per vari scopi medicinali. L'estratto di foglie di papaia contiene composti benefici come acidi fenolici, flavonoidi e alcaloidi ed è probabilmente più conosciuto nelle aree in cui la febbre dengue è endemica. Recentemente, l’estratto di foglie di papaia è stato studiato per i suoi potenziali effetti positivi sulle piastrine. Alcune prime ricerche indicano che composti specifici nell’estratto di foglie di papaia possono supportare una sana aggregazione piastrinica. Uno studio pubblicato su Platelets ha scoperto che i topi nutriti con l’estratto di foglie di papaia avevano un’aggregabilità piastrinica inferiore quando le pareti dei vasi sanguigni erano danneggiate rispetto ai topi di controllo. Un altro studio pubblicato sul Malaysian Journal of Medical Sciences ha dimostrato che quando i volontari hanno assunto compresse di estratto di foglie di papaia per 14 giorni, avevano significativamente ridotto l’attività del fattore di attivazione piastrinica (PAF) rispetto al basale.

I ricercatori hanno attribuito questi effetti benefici ai composti fogliari come flavonoidi, acidi fenolici e alcaloidi. È noto che composti come gli acidi fenolici hanno effetti antipiastrinici interferendo con percorsi come il sistema dell’acido arachidonico che influenzano la coagulazione. Gli alcaloidi presenti nelle foglie possono anche inibire direttamente l'aggregazione piastrinica. Tuttavia, sono ancora necessarie ulteriori ricerche per comprendere appieno come l’estratto di foglie di papaia influenza la funzione piastrinica e confermarne l’efficacia. I primi risultati sono promettenti per coloro che desiderano supportare una sana attività piastrinica in modo naturale.

Altri modi naturali per aumentare le piastrine

La combinazione delle linee guida nutrizionali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e degli elementi di una dieta macrobiotica può migliorare l’affaticamento e la conta piastrinica. Le raccomandazioni includono il consumo di abbastanza calorie, acqua e cibi ricchi di acido folico, ferro, B12, serotonina, clorofilla e vitamine C, D e K, con cereali integrali, frutta, verdura, grassi sani e proteine ​​vegetali, e anche il consumo di piccole quantità di proteine ​​animali magre. Evita alcol e cibi ricchi di sodio, zucchero, grassi saturi e grassi trans. Per coloro che trovano questa dieta inadeguata, la dieta mediterranea analcolica è un’altra buona opzione.

Dieta mediterranea

La dieta mediterranea è una dieta a base vegetale con cereali integrali, verdure, frutta, noci e legumi che ha dimostrato di mantenere la conta piastrinica. Può anche aumentare i livelli piastrinici nel tempo e richiede un elevato apporto di grassi sani come pesce, olio d’oliva e avocado. I suoi grassi saturi, sodio e zucchero sono limitati. Se cerchi una dieta più organizzata, puoi seguire la dieta mediterranea, ma evita l'alcol.

Acido folico

L’acido folico è una vitamina B coinvolta nella riparazione e nella crescita delle cellule del sangue. Il folato è un nutriente necessario per produrre piastrine, globuli rossi e globuli bianchi e una carenza può anche portare a un basso numero di piastrine e ad un aumento del rischio di sanguinamento. Gli spinaci sono un'ottima fonte di folato (vitamina B9) e altre buone scelte per altri alimenti ricchi di folato includono altre verdure a foglia verde come senape, fegato di manzo, fagioli, riso, arachidi e asparagi. Molti cereali da colazione sono anche ricchi di acido folico.

Vitamina B12

La carenza di vitamina B12 è una delle possibili cause di trombocitopenia. Questo nutriente è necessario per la produzione di piastrine. Aumentare l'assunzione di lievito alimentare e altre fonti, come vongole, tonno e salmone, può aiutare a mantenere livelli piastrinici sani. Se cucini vegetariano o vegano, molto probabilmente il lievito alimentare è già un elemento fondamentale del suo sapore di formaggio. Ad eccezione del fegato di manzo, il lievito alimentare ha la più alta quantità di vitamina B12 per porzione.

Ferro

Il basso numero di piastrine è associato a carenza di ferro. Il cioccolato fondente è una buona fonte di ferro, solo le ostriche e i fagioli bianchi hanno livelli di ferro più elevati per porzione. Mentre il ferro è meglio conosciuto per il suo ruolo nella formazione dei globuli rossi, la sua relazione con i livelli piastrinici sani è stata relativamente sottostimata fino a poco tempo fa. La formazione di grandi cellule nel midollo osseo (megacariociti) richiede ferro) che viene scomposto in frammenti per formare piastrine. Altre buone fonti di ferro includono spinaci, lenticchie e tofu.

Vitamina C

La vitamina C aiuta ad assorbire il ferro, che può aumentare il numero delle piastrine. La vitamina C supporta le normali funzioni delle piastrine, come l'aggregazione (aggregazione) e l'adesione (adesione). Altri alimenti ricchi di vitamina C includono peperoni rossi, broccoli, fragole, cavoletti di Bruxelles e agrumi come arance e pompelmi.

Vitamina D

La vitamina D aiuta a produrre il midollo osseo, necessario per la produzione delle piastrine.

Vitamina K

La vitamina K è un nutriente necessario per la coagulazione del sangue. Non assumerne abbastanza di questa vitamina può portare a sanguinamento eccessivo. Il cavolo riccio ha il più alto contenuto di vitamina K tra quasi tutti gli alimenti. La vitamina K svolge un ruolo vitale nella coagulazione del sangue. Oltre al cavolo riccio, anche gli spinaci, il cavolo riccio e i broccoli sono ottime fonti di vitamina K.

Clorofilla

La clorofilla è il pigmento che conferisce alle piante, alle alghe e ad alcuni batteri il colore verde. Aumenta i livelli di piastrine negli atleti. Se usato in combinazione con il ferro, aumenta i globuli rossi (RBCS) nei pazienti in emodialisi. Ciò potrebbe anche aumentare il numero delle piastrine.

Serotonina

La serotonina è un ormone immagazzinato nelle piastrine che aiuta la coagulazione del sangue. Quando si verifica un sanguinamento, le piastrine si legano al sangue e rilasciano serotonina.

Inoltre, anche i probiotici, la melatonina e altri elementi possono aumentare il numero delle piastrine. Sebbene molti di questi nutrienti siano disponibili sotto forma di integratori, è meglio provare a ottenerli dal cibo. Alcuni alimenti ad alto contenuto di vitamine e minerali possono aiutare il corpo a produrre e mantenere le piastrine nel sangue. Seguire una dieta sana è essenziale per ripristinare la salute.

Riferimento: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7219447/